Indumenti ad alta visibilità

EN 471 eventualmente associata  alla EN 343

DPI | Gilet, pantaloni, tute

Chi deve attenersi alla normativa sull’alta visibilità?

Chi lavora in prossimità di strade, nei cantieri o negli aeroporti, fa un lavoro ad alto rischio visto il traffico elevato di macchine e altri mezzi. Proprio per questo motivo, l’abbigliamento professionale deve garantire alla persona un’alta visibilità e un’adeguata protezione nei confronti di eventuali intemperie. A normare gli indumenti ad alta visibilità c’è la EN 471.

Classi di visibilità

La norma EN 471 disciplina le regole per gli indumenti ad alta visibilità e stabilisce tre classi da rispettare, in base al rischio preventivato. Più alto è il pericolo, più grande è la superficie di materiale retroriflettente, fluorescente e/o combinato da mettere sull’abito. Il materiale fluorescente serve a garantire visibilità durante il giorno, quello retroriflettente la notte.

Classe 3 per gli indumenti ad alta visibilità di livello massimo

La classe 3 è stata pensata per le persone che lavorano o si trovano in prossimità di aeroporti, strade urbane, extraurbane o autostrade. I loro indumenti devono necessariamente coprire il torace e avere almeno: 4metri di nastro riflettente largo 5cm, 0,20m2 di tessuto retroriflettente e 0,80m2 di materiale di fondo fluorescente. Questo deve essere apposto sulle maniche e sui pantaloni. Si configura come indumento di terzo livello anche una giacca di classe 2 abbinata a un pantalone di seconda categoria.

I capi devono coprire il torace e avere bande di materiale riflettente su maniche e/o gambe dei pantaloni (i pantaloni possono essere quindi certificati classe 3 solo se abbinati a una giacca). Come capo singolo possono arrivare massimo alla classe 2.

CAPI CERTIFICABILI

Possono essere certificati al grado massimo le giacche lunghe, i giubbotti con maniche, le tute da lavoro, e i completi giacca / pantaloni

Classe 2 per gli indumenti ad alta visibilità di livello medio

La classe 2 indica il livello medio, e deve essere usata dai corrieri e da chi lavora in prossimità o su strade extraurbane, urbane e locali. E’ richiesta una banda di nastro riflettente di 2,60metri larga 5cm, 0,13m2 di materiale retroriflettente, e 0,50m2 di fondo fluorescente.

CAPI CERTIFICABILI

Gli abiti che possono soddisfare i requisiti sono gilet, tuniche aperte sui fianchi, pettorine e pantaloni.

Classe 1 per gli indumenti ad alta visibilità di livello minimo

I capi ad alta visibilità di livello minimo sono richiesti per qualsiasi persona che lavora su strada privata. I capi devono comprendere 2metri di nastro riflettente largo 5cm, 0,10m2 di materiale retroriflettente, e 0,14m2 di fondo fluorescente. 

CAPI CERTIFICABILI

Pantaloni e gilet ad alta visibilità.

Numero di lavaggi ed EN 343

Negli indumenti ad alta visibilità, ovviamente, non è sottoposta a verifica solo la larghezza delle bande fluorescenti, ma anche la resistenza. Chi lavora all’aperto e in condizioni di alto rischio, deve veder tutelata anche la propria incolumità nel caso di precipitazioni e intemperie secondo la EN 343. Per questo, gli abiti sono sottoposti a prove di resistenza per vagliarne l’affidabilità. Sulle etichette deve essere apposta la classe e il numero di lavaggi che ne preservano la durata.

2021-05-28