Macchine da cantiere

Mezzi da cantiere

Macchine infortuni sul lavoro

Nell’ambito dei cantieri edili e di ingegneria civile vengono utilizzate numerose macchine e attrezzature da cantiere allo scopo di facilitare il lavoro ed aumentare la produttività. La presenza di queste macchine comporta notevoli conseguenze per quanto riguarda la sicurezza nei luoghi di lavoro, basti pensare che oltre il 40% degli infortuni nell’industria delle costruzioni è in qualche modo connesso all’impiego dei macchine da cantiere.

Al fine di garantire la massima sicurezza nell’impiego delle macchine è stata emanata la Direttiva Macchine (DPR 459/1996). La direttiva macchine si integra con la preesistente normativa in materia ed in particolare:

La direttiva Macchine europea

La direttiva europea madre da cui discende la Direttiva Macchine è la n° 392 del 1989, a cui sono seguite alcune varianti che non ne hanno modificato sostanzialmente il contenuto (91/398/CEE, 93/44/CEE, 93/68/CEE). In Italia è stata recepita nel 1996 con il Decreto del Presidente della Repubblica n° 459.

L’intento di questa direttiva è quello di far si che le macchine da cantiere immesse sul mercato o messe in servizio per la prima volta a partire dall’entrata in vigore di questo decreto siano il più possibile intrinsecamente sicure e che vengano riportati in maniera chiara gli eventuali rischi residui riscontrati nel loro normale utilizzo.

Definizione di macchina

Una macchina può essere definita in tre modi:

  1. un insieme di pezzi o di organi, di cui almeno uno mobile, collegati tra loro, anche mediante attuatori, con circuiti di comando e di potenza o altri sistemi di collegamento, solidalmente connessi per una applicazione ben determinata, segnatamente per la trasformazione, il trattamento, lo spostamento o il condizionamento di materiali;
  2. un insieme di macchine e di apparecchi che, per raggiungere un risultato determinato, sono disposti e comandati in modo da avere un funzionamento solidale;
  3. una attrezzatura intercambiabile che modifica la funzione di una macchina, commercializzata per essere montata su una macchina o su una serie di macchine diverse o su un trattore dall’operatore stesso, nei limiti di cui tale attrezzatura non sia un pezzo di ricambio o un utensile.

Componente di sicurezza

Il componente di sicurezza è invece un elemento, purché non sia un’attrezzatura intercambiabile, che il costruttore o il suo mandatario stabilito nell’Unione europea immette sul mercato allo scopo di assicurare, con la sua utilizzazione, una funzione di sicurezza e il cui guasto o cattivo funzionamento pregiudica la sicurezza o la salute delle persone esposte.

Requisiti di sicurezza delle macchine

Per la scelta delle soluzioni più opportune il fabbricante deve applicare i seguenti principi, nell’ordine indicato:

a) eliminare o ridurre i rischi nel miglior modo possibile (integrazione della sicurezza nella progettazione e nella costruzione della macchina);

b) adottare le misure di protezione necessarie nei confronti dei rischi che non possono essere eliminati;

c) informare gli utilizzatori dei rischi residui dovuti all’incompleta efficacia delle misure di protezione adottate, indicare se è richiesta una formazione particolare e segnalare se è necessario prevedere un dispositivo di protezione individuale.

Nelle condizioni d’uso previste devono essere ridotti al minimo possibile il disagio, la fatica e le tensioni psichiche (stress) dell’operatore, tenuto conto dei principi ergonomici. La macchina deve essere fornita completa di tutte le attrezzature e gli accessori speciali essenziali per poterla regolare, eseguirne la manutenzione e utilizzarla senza alcun rischio.

Qualora un’illuminazione insufficiente possa determinare rischi la macchina deve essere dotata di dispositivi di illuminazione incorporati.

Dichiarazione di conformità delle macchine da cantiere

Prima dell’immissione sul mercato o della messa in servizio nell’Unione europea deve essere attestata la conformità della macchina. Per poter redigere la dichiarazione CE di conformità, il fabbricante, deve poter garantire che resterà disponibile, nei suoi locali, ai fini di un eventuale controllo un fascicolo tecnico della costruzione

La conformità delle macchine è attestata attraverso l’apposizione della marcatura di conformità CE e la dichiarazione CE

Rischi connessi con il ribaltamento

Quando per una macchina semovente con conducente ed, eventualmente. operatori trasportati, esiste il rischio di ribaltamento, essa deve essere progettata e munita di punti di ancoraggio che consentano di ricevere una struttura di protezione contro tale rischio (Rops).

Detta struttura deve essere tale che in caso di ribaltamento garantisca al conducente trasportato, ed eventualmente agli operatori trasportati, un adeguato volume limite di deformazione. Al fine di verificare che la struttura soddisfa il requisito di cui sopra, il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella Comunità deve effettuare, o far effettuare, prove appropriate su ogni tipo di struttura.

Le seguenti macchine per movimento terra di potenza superiore a 15 kW devono essere munite di una struttura di protezione in caso di ribaltamento:
  • pale caricatrici su cingoli o su ruote
  • (trattori) apripista su cingoli o su ruote
  • cassoni ribaltabili (dumper) con parte anteriore articolata
  • ruspe autocaricanti o meno
  • livellatrici

Rischi connessi con la caduta di oggetti

Quando per una macchina, con conducente ed eventualmente con operatori trasportati, esistono rischi connessi con cadute di oggetti e di materiali, essa deve essere progettata e munita, se le sue dimensioni lo consentono, di punti di ancoraggio atti a ricevere una struttura di protezione contro tale rischio (Fops).

Detta struttura deve esser tale, in caso di cadute di oggetti o di materiali, da garantire agli operatori trasportati un adeguato volume limite di deformazione. Al fine di verificare che la struttura soddisfi il requisito di cui sopra, il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella Comunità deve effettuare, o far effettuare, prove appropriate per ciascun tipo di struttura.

2021-11-15